Scheda cratere Theofilus

Cratere theofilus

Scheda osservativa

Cratere “Theofilus”

Theofilus  è un cratere intitolato da van Langren a San Teofilo teologo egiziano, fanatico avversario del paganesimo e responsabile della distruzione della biblioteca di Alessandria.

Quando Osservare: Intorno al 6 g. (primo quarto)

Posizione: Altipiani Meridionali, sull’orlo occidentale del Mare Nectaris si trova in compagnia di altri due imponenti crateri (Cyrillus e Catharina), formando una triade di tutto rispetto.

Cima: Massiccio centrale molto imponente che sembra avere la forma di un pugno.

Forma: Circolare molto frastagliata

Fondo: relativamente piatto, con imponenti cime e qualche piccolo cratere interno.

Pareti: Molto alte 4400 metri con ampie terrazze.

Note: Theophilus misura oltre i 100 Km ed ha conservato una struttura molto integra, che fa dedurre che è un cratere relativamente giovane rispetto a quelli  che lo circondano. Bagnato, si fa’ per dire, dal Mare Nectaris si trova in una zona della luna molto ricca di crateri importanti e dalle forme bizzarre, tra i quali Torricelli (che somiglia ad una pera) e Madler (che sembra uno spermatozoo).

 

Cratere theofilus

 

AUTORE : ACHILLE GIORDANO
Data 18/11/2004 ore 19.00 circa da Casalnuovo (Na)
Seeing: Cielo a tratti nuvoloso, leggero vento

Strumento: ETX 125 + Web Cam Philips Toucam Pro
Elaborazione: somma di 70 Frame con Registax




Articoli (forse) correlati:

Lascia un Commento